Pittura

Cos’è la pittura? L’arte di dipingere e raffigurare il mondo, visibile e non, utilizzando linee e pigmenti su un supporto solitamente bidimensionale.

La pittura, solitamente ritenuta la più alta fra le Arti Maggiori, viene classificata in diversi modi: in base al supporto su cui viene realizzata, quindi pittura su tavola, su tela, su tessuto; in base al medium e dunque pittura a tempera, pastello, acquerello. Ci si può basare anche sulle tematiche che rappresenta: allegoria, natura morta, ritratto, paesaggio…

Una delle maggiori suddivisioni è quella temporale: arte antica, medievale, moderna e contemporanea. Non tutti gli studiosi sono concordi su queste categorie, qui troverete indicati col nome di arte Moderna i maggiori artisti italiani dal secondo dopoguerra ad oggi.

Da Umberto Boccioni a Lucio Fontana passando per Emilio Vedova, Michelangelo Pistoletto, Piero Manzoni potrete leggere dei movimenti artistici più importanti del secondo Novecento italiano, come il Futurismo, l’Astrattismo, Surrealismo, Arte Informale, Arte Povera e Arte Concettuale.

Lavora come decoratore e stuccatore di palazzi e ville milanesi; tra il 1899 e il 1900 è prima a Parigi, per decorare i padiglioni dell’Exposition Universelle, poi a Londra.

MERCATO: estensione nazionale, fascia economica (non superiore ai 2.600€), frequenza media. 

ABITAZIONE E STUDIO: piazza della Trivulziana 1, tel. 335/ 7506315, 20126 Milano.

Questo articolo è destinato a chi, professionalmente ma anche occasionalmente, opera o semplicemente si accosta al mercato dell’arte. 

Formazione e soggetti: Andrea Chiesi compone un’elegia del paesaggio contemporaneo, mettendo a nudo, in tele livide e cupe, l’anima perduta di fabbriche abbandonate.

CRITICA: segnalazione critica del Comitato

MERCATO: estensione internazionale, fascia medio economica (tra i 2.600 e i 5.200€), frequenza media

Formazione: Salvatore Fiume frequenta la Scuola d’arte di Comiso in Sicilia e poi l’Istituto d’arte di Urbino. Nella sua prima mostra, che si svolge a Milano nel 1946, si presenta con uno pseudonimo. 

 

Formazione e Periodi: dopo la maturità artistica, conseguita privatamente nel 1925, Mario Deluigi si iscrive all'Accademia di Venezia, dove avrà  come docenti di pittura Virgilio Guidi ed Ettore Tito.

Formazione: dopo gli anni liceali, l’opposizione dei genitori alla sua volontà di frequentare l’Accademia di Brera lo spinge ad arruolarsi volontario con il Savoia Cavalleria, partecipando ad azioni di pattuglia nella steppa.

MERCATO: estensione nazionale, fascia economica (non superiore ai 2.600€), frequenza alta. 

ABITAZIONE E STUDIO: via del Bandino 39, tel. 328/2793153, 50126 Firenze.

Soggetti: Fausto Gilberti racconta un mondo in bianco e nero: ironici e graffianti, i protagonisti dei suoi dipinti e dei suoi lavori d’animazione sono omini stilizzati caratterizzati da pochi tratti distintivi.