Pittura

Cos’è la pittura? L’arte di dipingere e raffigurare il mondo, visibile e non, utilizzando linee e pigmenti su un supporto solitamente bidimensionale.

La pittura, solitamente ritenuta la più alta fra le Arti Maggiori, viene classificata in diversi modi: in base al supporto su cui viene realizzata, quindi pittura su tavola, su tela, su tessuto; in base al medium e dunque pittura a tempera, pastello, acquerello. Ci si può basare anche sulle tematiche che rappresenta: allegoria, natura morta, ritratto, paesaggio…

Una delle maggiori suddivisioni è quella temporale: arte antica, medievale, moderna e contemporanea. Non tutti gli studiosi sono concordi su queste categorie, qui troverete indicati col nome di arte Moderna i maggiori artisti italiani dal secondo dopoguerra ad oggi.

Da Umberto Boccioni a Lucio Fontana passando per Emilio Vedova, Michelangelo Pistoletto, Piero Manzoni potrete leggere dei movimenti artistici più importanti del secondo Novecento italiano, come il Futurismo, l’Astrattismo, Surrealismo, Arte Informale, Arte Povera e Arte Concettuale.

Formazione: fratello di Giorgio de Chirico, Alberto studia musica al Conservatorio di Atene.

Formazione e tecniche: Valentina D’Amaro, pittrice, legata alla figurazione, lavora sul rigore, sulla ripetizione insistita del medesimo soggetto, portato alle estreme conseguenze.

STUDIO: C/O ARTE 5.0, Via San Leonardo 52, tel. 089-2597210, 84131 Salerno

E-MAIL: arte5.0srl@gmail.com

MERCATO: estensione nazionale, fascia economica (non superiore ai 2.600€), frequenza limitata. 

ABITAZIONE E STUDIO: via Michele Viterbo 1, tel. 347/ 4306230, 73100 Lecce.

ABITAZIONE: Via Cavin di Sala 55/E, tel. 041/5760245, Santa Maria di Sala.

STUDIO: via Benati 15, tel. 335/6933177, 30030 Spinea.

Studia prima all’Istituto di arte decorativa di Firenze, poi all’Accademia di Belle Arti, che però non termina.

 

È stata presentata la seconda edizione di “Collezionisti e valore dell’arte in Italia – 2022”, ricerca promossa da Intesa Sanpaolo Private Banking, in collaborazione con la Direzione Arte, Cultura e Beni S

Formazione: Accademia di Belle Arti di Ginevra ed Ecole des Beaux Arts di Parigi. Esordisce nel 1938 al Salon des Jeunes a Parigi.

 

Formazione: Achille Perilli inizia nello studio del pittore Bandinelli. Interrompe gli studi di Lettere a Roma e frequenta, a Parigi, l’Ecole des Beaux-Arts.

 

CRITICA: segnalazione critica del Comitato

MERCATO: estensione nazionale, fascia medio economica (tra i 2.600 e i 5.200€), frequenza limitata.