Silvana Mascioli

Mercato: estensione INT     fascia Ma     frequenza a

 

Abitazione: piazza Minghetti 4 - C.P. 293, 40124 Bologna.

E-mail: sil.mascioli@gmail.com

Referenze: Bassano del Grappa, Spoleto Arte; Bologna, Wikiarte; Genova, Cad; Milano, Mag.

Mostre: Spoleto, Festival Internazionale dei Due Mondi, lug. 2021; Ravenna, Congresso Internazionale Dantesco, set. 2021; Firenze, Florence Biennale, ott. 2021; Firenze, Casa di Dante, nov. 2021; Parma, Palazzo Giordani, dic. 2021; Venezia, Palazzo Pisani Revedin, dic. 2021.

Partecipazioni: Venezia, Chiesa della Pietà, giu. 2021; Roma, Palazzo Borghese, giu. 2021; San Giorgio a Cremano, Villa Bruno, giu. 2021; Milano, MiArt Gallery, giu. 2021; Arcore, Villa Borromeo d’Adda, lug. 2021; San Giuliano Milanese, Palazzo Rocca Brivio Sforza, lug. 2021; Venezia, Chiesa Santa Chiara, ago. 2021; Terni, Museo Diocesano e Capitolare, set. 2021; Castelnuovo di Porto, Palazzo Ducale Rocca Colonna, set. 2021; Parma, Art Parma, ott. 2021;  Matera, Sax Art Gallery, ott. 2021;  Piacenza, Galleria C, nov. 2021; Milano, MiArt Gallery, dic. 2021; Napoli, Maschio Angioino, dic. 2021;  Milano, MiArt Gallery, feb. 2022; Kiev, Modern Art Research Institute of Ukrainian Academy of Arts, feb. 2022; Dubai, Palazzo dei Congressi, mar. 2022; Ascoli Piceno, Forte Malatesta, apr. 2022; Bologna, Istituto Tincani, apr. 2022; Parigi, Carrousel du Louvre, apr. 2022; Roma, Palazzo Maffei Marescotti, mag. 2022; Barcellona, MEAM, mag. 2022.

Prezzi: 30 x 50 cm, € 2.500; 80 x 100 cm, € 45.000/A.

 

NOTA BIOGRAFICA

Formazione e Soggetti: “i punti spirituali”, che permeano e si sedimentano nelle originali iconografie percettive e cognitive dell’artista, onorano la magia dell’Arte segnica e iridea, evocando, da una parte, la dialettica tra il Male e il Bene, nello spaccato antropologico della contemplazione dell’essere, e, dall’altra, il respiro cosmogonico, che trapela dalle sue orbite circolari e dai suoi circoli ermeneutici, e che si allinea con i moniti narrativo-allegorici che Dante Alighieri esalta nella dimensione del Viaggio nei Regni ultraterreni, verso la paradisiaca Salvezza Eterna. Così, nelle trame preziose delle sue astrazioni circolari e nelle valenze immaginifiche dei suoi cromatismi, si affaccia talora il profilo di volti che attestano il valore identitario e spirituale dell’essere umano, nella sua tensione circolare all’Infinito. Numerose le sue partecipazioni a mostre personali e collettive di rilievo fin dal 1975, in occasione di importanti manifestazioni artistiche (Biennale d’Arte Internazionale di Venezia, Expo Milano 2015, Biennale di Firenze, Festival Internazionale dei Due Mondi di Spoleto, Rio Art 2016, Permanente di Milano ecc.) e presso prestigiosi spazi espositivi (Milano, Torino, Venezia, Firenze, Roma, Napoli, Montecarlo, Parigi, Londra, Mosca, San Pietroburgo, New York, Miami, Pechino, Hong Kong ecc.).

Tecniche: miste.

Hanno scritto dell’artista: Bonito Oliva, Gollini, Grasso, Nedzova, Sgarbi, Szeemann, Trestin.