Scultura

Con scultura si intende il processo di creazione di un’opera a tutto tondo, un oggetto intero realizzato partendo da un materiale grezzo: legno, marmo, pietra, resina… le dimensioni possono variare, da piccole creazioni per la casa ai grandi complessi scultorei che si inseriscono nelle città.

 

In questa raccolta trovate informazioni su come lavora uno sculture, come nasce e cosa può rappresentare una scultura contemporanea.

Grandi esempi della scultura contemporanea italiana sono sicuramente Arnaldo Pomodoro, e il dissacrante Maurizio Cattelan, con il suo famoso dito medio realizzato per la Borsa di Milano.

Terminati gli studi tecnici a Catania, nel 1899 Umberto Boccioni si trasferisce a Roma, dove svolge un breve tirocinio presso un cartellonista.

Namsal Siedlecki vince la 20° edizione del Premio Cairo con la sua opera "Teste (Trevis Maponos)": "la memoria di miti antichi si fonde plasticamente con riti di consumo contem

Nel 1902 Mario Sironi si trasferisce a Roma e l’anno successivo frequenta la Scuola libera di nudo.

Pittore e scrittore, Ardengo Soffici studia all’Accademia di Belle Arti di Firenze.

Formazione: Livio Seguso inizia molto giovane lo studio del disegno sotto la guida del pittore secessionista Vittorio Zecchin e prosegue con altri docenti.

Una mostra sulla complessa realtà femminile in Italia tra gli anni Cinquanta e Sessanta, periodo in cui Wanda Miletti Ferragamo ha cambiato la propria vita.

Molto spesso si sente parlare delle donne nell’arte come muse ispiratrici di opere immortali o come soggetti principali delle stesse opere. Il mondo dell’arte è un universo maschile, in cui si concentrano dispute culturali a scapito di una realtà

Dopo aver realizzato la scultura della Vittoria posta nella fermata della metropolitana della città, Isgrò torna a Brescia per una collaborazione tra Brixia - Parco archeologico di Brescia romana, il Museo di Santa Giulia e la stazione FS.

È stata presentata la seconda edizione di “Collezionisti e valore dell’arte in Italia – 2022”, ricerca promossa da Intesa Sanpaolo Private Banking, in collaborazione con la Direzione Arte, Cultura e Beni S

Formazione: Emilio Scanavino si diploma al Liceo artistico di Genova. Le sue prime opere, figurative e di gusto realistico, sono esposte a Genova nel 1942, 1947 e 1950.