Carla Galli Morandi

Monza, 1 novembre 1948

CRITICA: segnalazione critica del Comitato

MERCATO: estensione internazionale, fascia medio economica (tra i 2.600 e i 5.200€), frequenza media. 

ABITAZIONE E STUDIO: via Tavecchia 15, 20017 Rho.

REFERENZE: Cividale del Friuli, Artestruttura

PARTECIPAZIONI: Napoli, Castel dell’Ovo, giu. 2020; Avellino, Complesso Monumentale Carcere Borbonico, lug. 2020; Sorrento, Chiostro di San Francesco, ago. 2020; Chieti, Museo Michetti, ago. 2020; Marostica, Castello Inferiore, set. 2020; Gallipoli, Salone Belvedere, ott. 2020; Venezia, Mostra Collaterale, Biennale, mag. 2021.

PREZZI: 30 x 50 cm, € 1.600; 50 x 70 cm, € 3.000; 70 x 90 cm, € 4.200; 80 x 100 cm, € 7.000; 80 x 120 cm, € 8.500/comunicato dalla galleria.

E-MAIL: gallicarla@hotmail.it

 

Formazione: autodidatta, Carla Galli Morandi inizia la carriera artistica negli anni Settanta, presentando le sue opere in mostre collettive, personali, gallerie e concorsi internazionali.

 

Periodi: la sua grande  passione la porta a un’incessante ricerca di nuove tecniche pittoriche, trasferendo sulla tela la materia: gesso, sabbia ed elementi naturali. Nel corso degli anni la manipolazione della materia assume un significato importante, fino a farle intraprendere un suo percorso nel campo della scultura.

 

Soggetti: la sua opera allude a un dinamismo che, di volta in volta, rimanda alla fluidità, al movimento verso l’alto, alla velocità vorticante in un’oscillazione tra riconoscibilità figurale e astrattezza della composizione.

 

Tecniche: olio, acrilico, collage, miste e assemblaggi, terre e altri materiali; scultura in legno, creta e bronzo.